Lombalgia Cronica a Taping Elastico

Valutazione degli effetti dell’applicazione del Taping Elastico® in soggetti con lombalgia cronica

Il dolore localizzato nella parte inferiore della schiena, meglio definito come lombalgia, è tra le cause più frequenti di consulto da specialisti per quanto riguarda il dolore muscolo scheletrico. La lombalgia è un sintomo, la cui causa è spesso multifattoriale, dipendente cioè da diversi fattori non modificabili come l’età, il sesso, la familiarità, gli eventi traumatici, e altri influenzabili come i vizi posturali,  le abitudini comportamentali, professionali e psico-sociali.

L’eziopatogenesi è varia, può essere di natura miofasciale, disco-articolare, viscerale o sistemica, in tutti questi casi si assiste comunque ad un aumento del tono della muscolatura lombare (1) . L’aumento del tono muscolare crea una diminuzione della normale perfusione del tessuto, non permettendo un ottimale drenaggio dei cataboliti che a loro volta stimolano i nocicettori: si instaura così un circolo vizioso di contrattura mantenuta e dolore cronico.

In tali condizioni la metodologia  Taping Elastico® prevede l’applicazione in modalità decompressiva del nastro neuromuscolare sulla muscolatura contratta, ovvero senza tensione con tessuto in allungamento permette, attraverso le convoluzioni della pelle che si creano, di richiamare sangue attraverso un “effetto vacuum” determinato da un minor gradiente pressorio (2), normalizzando così il tono della muscolatura che viene riportata in una condizione più fisiologica.

A tale proposito un interessante studio è stato condotto su 60 adulti affetti da lombalgia cronica (3).Il campione è stato suddiviso in 2 gruppi , nel primo gruppo è stato applicato il taping elastico in maniera decompressiva, nel secondo come placebo, entrambi per la durata di una settimana. Al termine della settimana il taping è stato rimosso e si è valutato la variazione dolore e mobilità. Gli stessi test son stati richiesti 3 settimane dopo senza che venisse applicato il taping. Il gruppo a cui è stato applicando il taping in modalità decompressiva ha significativamente manifestato una diminuzione del dolore e un miglioramento della mobilità rispetto al gruppo di controllo, a 3 settimane di distanza senza applicare il taping questi miglioramenti non venivano mantenuti. Possiamo concludere affermando che l’utilizzo della metodologia Taping Elastico® in persone affette da lombalgia cronica diminuisce significativamente la sintomatologia, grazie all’importante azione decompressiva del nastro neuromuscolare, particolarmente efficace in quest’area per la sua conformazione anatomica a generare convoluzioni e quindi di “richiamare” sangue. Sarà poi compito del terapista, una volta individuata la causa specifica della lombalgia, mantenere e rinforzare i risultati ottenuti con l’applicazione del bendaggio elastico.

BIBLIOGRAFIA

  1. Hu Y, Kwok Jw, Yuk-Hang Tse J, Dip-Kei Luk K. “Time-varying surface electromyography topography as a prognostic tool for chronic low back pain rehabilitation”. Spine Journal 11 feb. 2014.
  2. “Taping Elastico®”. Casa Editrice: Giacomo Catalani Editore. 2012
  3. Castro-Sánchez AM, Lara-Palomo IC, Fernandez-Sanchez M, Sanchez-Labraca N, Arroyo-Morales “Kinesio Taping reduces disability and pain slightly in chronic non-specific low back pain: a randomised trial”. Physiother Journal 2012.