Linfodrenante Taping Elastico

Efficacia clinica dell’utilizzo del Taping Elastico® nella riduzione degli edemi agli arti inferiori. Applicazione Linfodrenante.

Applicazione linfatica del Taping Elastico®

L’edema è una condizione caratterizzata da un accumulo patologico di liquidi negli spazi interstiziali dell’organismo che determina un “gonfiore”. L’edema linfatico è un’infiltrazione di liquidi e proteine a livello cutaneo e sottocutaneo che può essere causato da una eccessiva produzione di linfa come in causo di traumi, interventi chirurgici e trombosi venosa profonda oppure da una difficoltà del sistema linfatico stesso a svolgere la propria funzione. In tutte queste condizioni effettuare un linfodreanaggio manuale associato ad una terapia elasto-compressiva può essere di notevole aiuto. Il trasporto della linfa attraverso i condotti linfatici avviene attraverso meccanismi “diretti”, come la muscolatura presente nei vasi linfatici, e altri “indiretti” che sfruttano principalmente un differente gradiente pressorio, come l’attività di pompa del cuore, la respirazione, la contrazione muscolare e il movimento articolare. Con l’utilizzo del metodo taping elastico è possibile rinforzare questi meccanismi “indiretti” andando a decomprimere le stazioni linfonodali situate a monte dell’edema, effettuando un bendaggio decompressivo-drenante che crei un effetto “vacuum”. Uno studio interessante è stato condotto su 120 donne in post-menopausa che presentavano edema agli arti inferiori per insufficienza venosa cronica lieve-moderata. Scopo dello studio è valutare l’effetto del Taping sui sintomi venosi, sul dolore, sul flusso venoso periferico e sullo stato generale di salute. Le 120 donne con insufficienza venosa sono state suddivise in modo casuale in 2 gruppi. Un gruppo sperimentale, ha ricevuto un trattamento standardizzato con Taping elastico applicato con lo scopo di drenare il flusso ematico e linfatico del muscolo gastrocnemio e della caviglia. Al gruppo di controllo è stato applicato un nastro non elastico sulla cute senza alcuna finalità. Le misurazioni sui sintomi venosi, sul dolore, sul flusso venoso e sullo stato di salute generale sono stati registrati all’inizio dello studio e dopo quattro settimane di trattamento con Taping Elastico.

RISULTATI La terapia con bendaggio decompressivo-linfodrenante ha mostrato significativi miglioramenti sui sintomi algici, sul gonfiore, sui crampi muscolari, sul tempo di riempimento venoso e sullo stato generale di salute nelle donne con lieve insufficienza venosa cronica. L’applicazione del nastro non elastico ha mostrato invece solo una riduzione del sintomo algico dimostrando che può avere un effetto placebo sul dolore.

BIBLIOGRAFIA 1. Aguilar-Ferrándiz ME, Castro-Sánchez AM, Matarán-Peñarrocha GA, Guisado-Barrilao R, García-Ríos MC, Moreno-Lorenzo C. A randomized controlled trial of a mixed Kinesio taping-compression technique on venous symptoms, pain, peripheral venous flow, clinical severity and overall health status in postmenopausal women with chronic venous insufficiency. Clin Rehabil. 2013 Feb 20. 2. Giacomo Margiacchi. “Taping Elastico”. Casa Editrice: Giacomo Catalani Editore. 2014.